Milano (askanews) - Il Drago è a bordo della Stazione spaziale. L'astronauta italiana dell'Esa Samantha Cristoforetti, coadiuvata dall'astronauta americano Terry Virts ha agganciato col braccio robotico, intorno all'una ora italiana di venerdì 17 aprile, la navetta spaziale cargo Dragon, di SpaceX che ha raggiunto la Iss in orbita a 400 Km d'altezza e 28mila Km/h intorno alla Terra.Dopo un inseguimento durato oltre 2 giorni, la navetta è stata messa in deriva libera a pochi metri dalla Stazione spaziale. A quel punto @AstroSamantha ha manovrato dalla Cupola il braccio meccanico che ha letteralmente "catturato" la capsula per poi agganciarla delicatamente alla base spaziale.A bordo della Dragon: 20 tonnellate di rifornimenti ed esperimenti scientifici tra cui 3 dei 10 scelti dall'Agenzia spaziale italiana (Asi) per la missione Futura, affidata a Samantha Cristoforetti che è anche un capitano pilota dell'Aeronautica militare. Si tratta di un esperimento sull'osteoporosi, realizzato dalle università di Pavia e Milano, un altro sulla forma delle cellule in microgravità, dell'università la Sapienza di Roma e, infine, la tanto attesa ISSepresso, la macchina da caffé spaziale, realizzata negli stabilimenti torinesi della Argotec.