Ormai da qualche anno la connessione da dispositivi mobile ha sorpassato quella da desktop. Un cambio che ha avuto molteplici implicazioni, anche dal punto di vista pubblicitario. E oggi, con l'arrivo dell'estate, la navigazione da smartphone e tablet diventa ancora più pervasiva. Per questo è necessario porre grande attenzione al capitolo sicurezza. È risaputo che il mercato del cyber crimine segue le tendenze. E allora non possiamo sorprenderci se negli ulti tre anni, l'attenzione che i cybercriminali hanno riposto al mondo del mobile sia letteralmente esplosa.
La produzione di malware che colpiscono e infettano i sistemi operativi di smartphone e tablet è un trend in continuo fermento. Giorno dopo giorno, mese dopo mese, i vari ricercatori che si occupano di sicurezza informatica scovano nuovi virus in grado di penetrare i nostri smartphone alla ricerca di dati sensibili da prelevare. In ballo, manco a dirlo, c'è l'idendità di milioni di persone: dai dati biometrici a quelli bancari. Oggi gli smartphone, del resto, sono i contenitori più preziosi di dati personali. E proprio per questo sono oggetti altamente sensibili dal punto di vista delle minacce...continua a leggere l’articolo di approfondimento “Smartphone, come proteggersi dai malware che possono rubare i dati” (di Biagio Simonetta) »