Siena (askanews) - Dopo la positiva esperienza nella città di Pisa, il progetto di Enel per la diffusione delle mobilità elettrica in Toscana, segna un altro passaggio importante a Siena, il cui territorio, grazie all'installazione di 43 colonnine, si è trasformato in un hinterland all'avanguardia della green economy.Soddisfatta della collaborazione con il Comune senese, Fulvia Fazio, responsabile Unità Smart Grids Italia di Enel."E' un progetto che si allarga anche ai confini della città, tenendo conto di tutti coloro, turisti e cittadini, che si muovono nel territorio".Ma da quale utenza ci si attende una risposta più positiva? Debora Stéfani, responsabile Enel Infrastrutture e Reti Toscana e Umbria, spiega: "Ci possono essere le amministrazioni pubbliche che dotano di infrastrutture i propri territori, ci possono essere gruppi come le università o le grosse aziende, oppure privati che con le loro home station contribuiscono a far sì che la mobilità elettrica si diffonda sempre più".L'utilizzo delle colonnine si presenta facile e sicuro. È infatti sufficiente abilitarsi al servizio tramite smartcard rilasciate dalle compagnie operanti nel settore.