Mosca (askanews) - I gioielli dell'aviazione civile e militare di tutto il mondo sono esposti in questi giorni al salone aeronautico russo Maks 2015 di Ramenskoye, alle porte di Mosca, inaugurato dal presidente, Vladimir Putin.Oltre 700 aziende del settore sia russe sia straniere, provenienti da 30 Paesi, sono rappresentate in questa grande fiera dell'aeronautica che si tiene ogni due anni.Quest'edizione però è particolarmente significativa in un momento in cui la Russia, nonostante le sanzioni imposte a Mosca da Europa e Stati Uniti in conseguenza della crisi in Ucraina, sta spendendo milioni di dollari per modernizzare le proprie forze armate, impiegate su più fronti, dall'Artico al medio oriente.Solo nel 2014 la vendita di armi russe ha fatturato circa 15 miliardi di dollari, rendendo il Paese il secondo al mondo dopo gli Stati Uniti nel settore, con il 27% delle esportazioni.Tra i piatti forte del salone 2015 diversi elicotteri da combattimento, il Sukhoi T-50, caccia stealth di quinta generazione, il supercaccia Su-35 e l'addestratore Iak-130.(Immagini Afp)