Milano (askanews) - Il Politecnico di Milano sempre più ecosostenibile: il campus milanese, una delle università d'eccellenza in Italia, si è infatti dotato di un nuovo impianto di Trigenerazione, capace di fornire elettricità, riscaldamento e, questa la novità, anche raffreddamento alla sede di Città Studi.Il professor Ennio Macchi spiega i benefici, non solo locali, della nuova tecnologia. "Con questo motore - ci ha spiegato il docente - noi riusciamo ad abbattere drasticamente sia le emissioni nocive, quelle che inquinano l'aria, sia anche ad abbattere in modo significativo le emissioni di gas serra. Quindi, diciamo, questo impianto, oltre a fare risparmiare molti soldi per la gestione energetica del Politecnico, fa bene sia all'area del quartiere, sia al pianeta in senso più lato".L'impianto è stato realizzato nell'ambito del Progetto SCUOLA finanziato da Regione Lombardia. Maurizio Delfanti, come Macchi docente del Dipartimento di Energia."Quello che sperimentiamo nell'Edificio 25 come dimostratore del Progetto SCUOLA, è la messa in campo di funzioni innovative, sia per la gestione dell'edificio, ma anche per una maggiore partecipazione degli utenti dell'edificio, in questo caso studenti, alla gestione dell'edificio medesimo".Il Trigeneratore - spiegano dal Politecnico - è stato interamente finanziato dall'Ateneo con un investimento di circa 4,5 milioni di euro.