Roma (askanews) - Sarà l'astronauta dell'Esa, Paolo Nespoli, il prossimo italiano nello Spazio. Lo ha annunciato il presidente dell'Asi, l'Agenzia spaziale italiana, Roberto Battiston, nel corso di una conferenza stampa a Roma. Sessant' anni, brianzolo, ufficiale paracadutista della riserva dell'esercito, Nespoli con la Expedition 52/53 raggiungerà l'Iss nel maggio 2017 per la sua terza missione spaziale, dopo la "Esperia" del 2007 con la Sts-120 sullo Space shuttle Discovery e la "MagISStra" del 2010 sulla Iss, prima missione di lunga durata per un italiano ma sotto egida Esa."Quando il professor Battiston mi ha informato di questa cosa - ha detto - mi sono sentito orgoglioso e onorato. Ho rispolverato una vecchia polo che avevo in orbita sullo shuttle perché c'è il logo dell'Asi. Nela missione passata che ho fatto non c'era perché era una missione europea e ho volato come astronauta Esa. Per me il fatto di avere la bandiera italiana e il logo Asi è estremamente importante e un punto di onore e sento di poter contribuire a fare in modo che queste risorse nazionali che abbiamo messo assieme negli ultimi anni vengano utilizzate nel miglior modo possibile. Sono onorato di poter dare questo contributo".L'astronauta è il primo italiano a compiere una seconda missione di lunga durata ed è stato abilitato dalla Nasa anche ad assumere il comando della ISS. Resterà a bordo della Stazione Spaziale per circa sei mesi, per compiere una serie di esperimenti scientifici"Abbiamo numerose proposte di esperimenti scientifici di alto livello che verranno valutate dal comitato tecnico-scientifico dell'Asi - ha aggiunto Battiston - faremo una valutazione di quali sono quelli più adatti alle caratteristiche di Paolo Nespoli e del contesto scientifico internazionale, eventualmente considerando anche estensioni di esperimenti fatti".L'assegnazione del nuovo astronauta da parte dell'Asi è avvenuta in collaborazione con la Nasa, nell ambito dell accordo firmato tra Nasa e Asi (Memorandum of Understanding) nel 1997, grazie al quale l'Italia ha fornito gli Mplm, Moduli abitativi logistici, in cambio di opportunità di volo e di sperimentazioni da effettuare a bordo dell'Iss.Con Samantha Cristoforetti, Luca Parmitano e Roberto Vittori, Paolo Nespoli è uno dei 4 astronauti italiani tuttora in attività. A loro si aggiungono i veterani Franco Malerba, Maurizio Cheli e Umberto Guidoni.