Roma (TMNews) - E' stata battezzata Zalzala Koh, l'isola apparsa dal nulla a largo della costa di Gwan, nel Mar d'Arabia, in seguito al forte sisma che lo scorso 24 settembre ha colpito il Pakistan sud-occidentale. Nuove riprese da satellite ne hanno rivelato forma e dimensioni precise: la neo-isola è lunga 175 m e larga 160, e presenta un'altezza compresa tra i 18 e 21 metri.Le prime immagini radar della formazione sono state prodotte dalla costellazione italiana COSMO-SkyMed, impegnata sulla zona per attività di monitoraggio post-sismico.I geologi pensano che l'isola il prodotto di un vulcano di fango, e quindi formata da acqua calda, fango, roccia e sabbia portati in superficie dalla spinta di gas sotterranei attraverso le fratture generate dal terremoto.Sin dalla sua comparsa, l'isolotto è diventato meta di pellegrinaggio della gente del posto.Se avete di intenzione di visitarlo, affrettatevi. Gli esperti dicono che avrà vita breve. Come altre due isole, affiorate nel recente passato in Pakistan in seguito a forti sismi e poi scomparse, anche Zalzala Koh potrebbe dissolversi nel giro di pochi mesi sotto l'effetto delle forti onde generate delle tempeste monsoniche.