Roma, (askanews) - Netflix sbarca in Giappone: il gigante americano dello streaming online ha concluso una partnership con l'operatore di telefonia nipponico SoftBank che le consentirà di raggiungere 36 milioni di famiglie che dispongono di linee internet ad alta velocità. A dare l'annuncio ufficiale è stato lo stesso fondatore di Netflix Reed Hastings, in una conferenza stampa organizzata per l'occasione.Con questa mossa Netflix mette un piede in Asia e continua nella sua strategia di espansione internazionale che quest'autunno dovrebbe portarla anche in Italia. Ora bisognerà capire se l'offerta iniziale del nuovo servizio televisivo online made in Usa, con una tariffa di circa cinque euro al mese, la metà della programmazione in giapponese oltre a popolari serie americane, sarà in grado di dare uno scossone al mercato dei video in streaming, che in Giappone è già abbastanza sviluppato: la rivale principale di SoftBank, Ntt Docomo, ha un servizio di streaming con 4 milioni e mezzo di abbonati con 120.000 titoli per poco meno di 4 euro al mese.I venditori sono ottimisti, come spiega Sho Ichiki, responsabile del settore Tv in un grande negozio di elettrodomestici e hi-fi: "E' un servizio nuovo che permette di guardare in qualsiasi momento famose serie Tv e film veri e propri, e ha il maggior numero di canali al mondo, quindi credo che molti clienti lo useranno".