Rho (askanews) - Le idee, gli eventi e le ricerche presentate a Expo 2015 non finiranno il 31 ottobre, ma continueranno a alimentare un dibattito mondiale sulle grandi sfide dell'alimentazione. E' l'obiettivo di WikiExpo, piattaforma online realizzata dall'Università di Modena e Reggio Emilia, in collaborazione con l'Institute for the future di Palo Alto, negli Stati Uniti. Il sito è già online all'indirizzo www.wikiexpo.org e alimentato da venti "cacciatori di contenuti", cioè studenti da 13 Paesi del mondo che frequentano il master Food innovation program promosso dall'ateneo emiliano e da quello californiano. Andranno avanti con il loro lavoro di censimento e mappatura fino alla fine dell'esposizione universale con l'intento di lasciarne una delle eredità più importanti. "Sarà a tutti gli effetti una eredità di Expo" ha detto il ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, che ha definto WikiExpo come "la piazza naturale dove proseguire dibattito" a manifestazione finita.