Miami (askanews) - Immagini sorprendenti ed emozionanti, che lasciano stupefatti anche gli scienziati: montagne ghiacciate che si stagliano sulla superficie di Plutone, raggiungendo i 3.500 metri di altitudine. Sono le prime fotografie inviate dalla sonda della Nasa New Horizons dopo il suo sorvolo a breve distanza del pianeta nano. Altra sorpresa, nella foto non ci sono segni di crateri, nonostante la vicinanza del pianeta alla fascia di Kuiper, un'area di asteroidi e detriti cosmici che bombardano costantemente Plutone e le sue cinque lune.La NASA ha detto che le immagini suggeriscono che Plutone sia geologicamente attivo e la sua superficie contenga aree geologicamente giovani, meno di 100 milioni di anni, in un pianeta dall'età presunta di 4,5 miliardi di anni."Non ci aspettavamo niente del genere. Abbiamo stabilito che i pianeti molto piccoli possono essere attivi anche dopo un lungo tempo. Il sottosuolo su cui poggiano queste montagne deve essere di ghiaccio d'acqua" spiegano dalla NASA.Finora si riteneva che corpi così piccoli non possedessero una quantità di elementi radioattivi sufficienti per fornire l energia necessaria per creare delle montagne. Una teoria che viene smentita dalle foto inviate dalla periferia del Sistema solare dalla sonda New Horizons(immagini Afp)