Milano (askanews) - Dal Museo civico di Storia Naturale di Milano arriva una nuova scoperta: si tratta di Tito, un titanosauro di sei metri i cui frammenti di ossa sono stati ritrovati da un team di ricercatori guidati da Cristiano Dal Sasso, paleontologo del Museo milanese, sui Monti Prenestini, a meno di 50 km da Roma.Le ossa ritrovate, seppur poche, risalgono a 112 milioni di anni fa e appartengono a un sauropode, che rappresenta il primo dinosauro erbivoro quadrupede dal collo lungo scoperto in Italia, e il più antico rappresentante del gruppo dei Titanosauri in Europa meridionale. Da qui il soprannome di Tito, che evoca anche il nome di un imperatore romano della vicina Capitale.Grande soddisfazione per la scoperta è stata anche espressa dall'assessore alla Cultura Filippo Del Corno, che ha definito il Museo di Storia Naturale "uno dei più importanti centri di studio e di ricerca anche in questo campo" e ha ribadito che i Musei civici milanesi "oltre a conservare e valorizzare patrimoni preziosi d'arte e scienza, sono anche laboratori di ricerca e centri di studio di rilevanza internazionale".Un altro tassello della primavera culturale che Milano sta continuando a vivere.