Città del Messico (askanews) - Task force transfrontaliera per le farfalle monarca che svernano n Messico. Si tratta del solo insetto capace di volare per migliaia di chilometri da nord a sud, lungo la rotta dal Nord America sino ai paradisi tropicali messicani, per sfuggire i rigori dell'inverno. Con l'obbligo innato di ripercorrere all'indietro la stessa rotta in primavera.La migrazione annuale delle farfalle monarca è un fenomeno affascinante e unico in natura. Da ottobre ai primi di novembre immensi sciami di farfalle si lanciano per migliaia di chilometri verso sud, dove potranno entrare in una sorta di letargo, fino a febbraio, per poi far ritorno ai luoghi di origine.Ma deforestazione e inquinamento avevano messo in pericolo la specie imponendo una serie di misure urgenti, decise da Canada, Stati Uniti e Messico nel corso di un vertice di pronto intervento entomologico nel febbraio 2014. E ora i risultati si vedono, come hanno spiegato in una conferenza stampa nel santuario messicano di Piedra Herrada, nel Messico centrale, il ministro dell'Ambiente messicano Rafael Pacchiano e quello dell'Interno statunitense Sally Jewell."Possiamo annunciare con estrema soddisfazione che prima dell'uragano Patricia di fine ottobre la stima della farfalle monarca entrate nel nostro paese è quadruplicata rispetto alla stagione scorsa", ha dichiarato Pacchiano.Si tratta di un grande notizia nello specifico, ove si pensi che in Messico era stata registrata una diminuzione in entrata di quasi il 90%."Il Messico, gli Stati Uniti e il Canada, ha aggiunto la Jewel, hanno molte specie che ignorano del tutto le nostre linee di frontiera e le attraversano liberamente, cosa certamente molto più difficile per gli esseri umani.UPS 4 A SEGUIREIl nostro obbiettivo è di registrare 225 milioni di farfalle monarca di ritorno in Messico ogni anno. Ce la faremo lavorando insieme e sembra proprio che siamo sulla strada giusta" ha concluso il ministro statunitense.(Immagini Afp)