Milano (askanews) - "Sono in arrivo nuovi approcci alla condivisione dello spettro radio che aiuteranno a dar forma alle esperienze connesse di cittadini e imprese" lo ha spiegato il presidente europeo di Qualcomm Enrico Salvatori in occasione del convegno "Innovation in the digital single market in Europe" in cui è stata presentata la fase pilota del progetto Licensed Shared Access."La ricerca va nell'ottica dell'innovazione. Siamo nell'era dell'Internet of things e per sopportare tutta questa espolosione di dati condivisi tra gli oggetti e tra gli esseri umani si necessita di una crescita parallela anche in termini di frequenza. Questo porterà a una ulteriore crescita di capacità di banda. Il 4 G ha ancora una roadmap di evoluzione e tutto prepara verso il 5g , ma già oggi molte operazioni dell'internet of things vengono portate a termine con successo con il 4g. Per questo, la frequenza è una risorsa importante, una risorsa scarsa che deve essere gestita in modo ottimo".