Milano (askanews) - Con l'atterraggio della Sojuz in Kazakhstan e il ritorno a casa della Expedition 40-41: l'americano Reid Wiseman, il russo Maxim Suraev e il tedesco Alexander Gerst si è aperto un periodo cruciale per l'Europa nello Spazio. Quindici giorni in cui l'Italia sarà in prima linea in una cavalcata siderale che scriverà alcune delle pagine più belle e interessanti della conquista aerospaziale.L'appuntamento più atteso è quello del 12 novembre: l'"accometaggio" del lander Philae che, staccatosi dalla sonda dell'Esa (European space agency) Rosetta, dopo un viaggio durato 10 anni e una discesa di 7 ore di puro terrore, si ancora - per la prima volta nella storia - al suolo di una cometa, la 67P Churyumov-Gerasimenko, per studiarne la composizione.Buona parte degli strumenti a bordo della sonda e del lander sono gestiti dall'Agenzia spaziale italiana (Asi). Soprattutto è "Made in Italy" il trapano per perforare la cometa, l'Sd-2, ideato da Amalia Ercoli Finzi del Politecnico di Milano e costruito dalla Selex-Galileo.Altro giro altra corsa... Altra donna italiana protagonista. L'astronauta dell'Esa e capitano pilota dell'Aeronautica Militare, Samantha Cristoforetti pronta a partire il 23 novembre per lo Spazio, passerà sei mesi sulla Stazione spaziale internazionale per la missione Futura, dell'Agenzia spaziale italiana per condurre oltre 200 esperimenti scientifici."Molti di questi esperimenti - ha spiegato ad askanews - si concentrano sulla fisiologia umana, quindi per comprendere alcuni aspetti di come la gravità influenza il funzionamento del nostro corpo e come alcune cose cambiano in assenza di peso. Comprendere alcuni meccanismi di funzionamento del nostro corpo permette di acquisire quella comprensione che poi aiuterà in futuro anche a sviluppare contromisure per determinate patologie". L'Italia, terzo paese al mondo ad aver conquistato lo Spazio dopo Russia e Stati Uniti, si conferma quindi leader nella ricerca scientifica in campo aerospaziale, pronta ad affrontare - e vincere - sfide sempre più complesse e coinvolgenti.