Milano (askanews) - L'Unione Europea ha abolito il roaming. Dal 15 giugno del 2017 le compagnie telefoniche non potranno far pagare alcun sovrapprezzo all'utente che manda sms, fa telefonate o usa internet all'interno dei confini dell'Unione Europea: le tariffe saranno le stesse applicate nel Paese di provenienza. La decisione è arrivata dopo un accordo fra il Parlamento e gli Stati membri trovato dopo lunghe trattative.Le tariffe cominceranno a diminuire già dal 30 aprile 2016 con l'introduzione di un massimale di 0,05 euro per minuto a chiamata e di 2 centesimi per gli sms. L'accordo inoltre prevede che le compagnie telefoniche si impegnino per la neutralità della rete e garantiscano la qualità della connessione. Il testo dovrà essere ratificato nei prossimi mesi dal Parlamento e dal Consiglio europeo.