Milano (askanews) - App più costose per Apple. L Euro debole e l'aumento della tassazione, salita in Italia al 22% e in altri paesi europei al 15%, hanno costretto Apple ad adeguare al rialzo i prezzi delle applicazioni in download da App Store. Si tratta del secondo adeguamento dei prezzi dal 2008. Le app a pagamento negli Stati Uniti partono da 99 centesimi di dollaro, e nell'area Euro passano da 0,89 a 0,99 centesimi. In questo modo di fatto la casa di Cupertino applica una sorta di cambio 1:1 con il dollaro anche per il software. Gli aumenti però non sono applicati solo nel vecchio continente ma anche in Canada, come precisa un comunicato dell'azienda.La Apple in ogni caso ha un buon motivo per essere soddisfatta: lo store di software ha infatti raggiunto un nuovo record di download: il primo giorno del 2015 è stato quello di maggiore attività di sempre nella storia del negozio on line e nella prima settimana di gennaio i clienti di tutto il mondo hanno speso circa mezzo miliardo di dollari in app.