Milano (askanews) - Sfamare un bambino siriano con un click sullo smartphone. E' la sfida lanciata dal World Food Programme dell'Onu con l'app "Sharethemeal": per condividere il proprio pasto basta scaricare l'applicazione, disponibile sia per per Ios che Android, cliccare sul tasto "sharethemeal" e scegliere per quanto tempo si vuole donare il cibo, si va da un minimo di giorno, solo 40 centesimi d'euro, al massimo di 1 anno, 146 euro. Le donazioni andranno ai bambini rifugiati siriani in Giordania che partecipano al programma di pasti scolastici del WFP.Il potenziale in teoria è enorme: a livello mondiale, gli utilizzatori di smartphone sono 20 volte più numerosi dei bambini affamati. Il primo test, con una versione sperimentale lanciata solo in Germania, Austria e Svizzera nel giugno 2015 ha permesso di fornire oltre 1,7 milioni di pasti a scuola per i bambini bisognosi nel Lesotho, grazie alla generosità di 120.000 utenti.