Roma, (askanews) - L'ultima moda in quanto ad accessori tecnologici si chiama "hoverboard", una via di mezzo fra uno skateboard futuristico e i Segway, quelle pedane elettriche spesso usate dai turisti per girare le città, ma senza il manubrio che in qualche modo aiuta a non sbilanciarsi troppo. Spuntati dal nulla, sono diventati già una mania negli Stati Uniti e stanno arrivando anche in Europa.Non sono per tutti, si comandano inclinando i piedi in avanti e indietro per dare l'impulso e spostando il peso: è tutta una questione di equilibrio e bilanciamento. Vanno piano, raggiungono al massimo i 10 km orari e sono mossi da motori elettrici alimentati da una batteria con autonomia di circa 20 km. Il prezzo parte, più o meno, in base a marche e modelli, da 300 euro. Per i giovani è facile e comodo usarli soprattutto per gli sportivi, alcuni riescono persino a suonare mentre li provano.Il proprietario di un negozio che li vende a New York spiega che stanno andando a ruba."E' davvero facile, te lo porti con te dove vuoi, nella metropolitana, per andare a lavoro, a scuola. Il Segway è molto più scomodo e meno trasportabile".Non sono mancati alcuni piccoli incidenti legati al malfunzionamento delle batterie, hoverboard che hanno preso fuoco e già ritirati dalla vendita, ma questo skateboard di ultima generazione prodotto per lo più in Cina sta conquistando e incuriosendo sempre di più."Credo sia incredibile e davvero facile da controllare - assicura un turista australiano - per i bambini ma anche per i più grandi, basta salire su e in due minuti si ha il pieno controllo, non abbiate paura".