Londra (askanews) - L'Arco di Palmira svetta su Trafalgar Square. Nella piazza di Londra è stata inaugurata una copia del monumento diventato simbolo dell'arte minacciata dalla barbarie dello Stato Islamico. La riproduzione dell'arco del Tempio di Bel, in marmo egiziano, è stata realizzata in Toscana con tecnologia digitale ad altissima precisione, in pratica con una megastampante 3D. La riproduzione è figlia di un progetto concepito dall'istituto di archeologia Digitale (IDA) di Oxford. Il direttore dell'Ida, Roger Michel."Il fatto che le cose possano essere ricostruite in questo modo, a questo livello di qualità e che producano tanta emozione significa che questi oggetti ricostruiti hanno un valore. Questo taglia l'erba sotto ai piedi di chi crede di avere un potere distruttivo".Per quasi un anno nelle mani dello Stato islamico, Palmira, sito Unesco conosciuto come la "Perla del deserto", è stata riconquistata nel mese di marzo dall'esercito siriano appoggiato dall'aviazione russa. I jihadisti hanno distrutto parte dei tesori archeologici e hanno usato l'antico anfiteatro per le esecuzioni a morte. Il tempio di Bel è stato in buona parte distrutto e i resti dell'Arco sono stati ritrovati sul terreno tutto attorno al sito che risale al terzo secolo, di cui ora restano intatte solo due colonne.