Roma, (askanews) - L'appello di Piero Angela a sostegno della ricerca italiana: "La risorsa più importante per un Paese oggi è l'intelligenza, la creatività, la conoscenza, e la ricerca. La ricerca di base, che esplora liberamente i confini nuovi della ricerca, è sempre più in difficoltà perché mancano i fondi: è come avere una macchina con dei bravi piloti, ma senza benzina". Si arriva al paradosso che i fondi europei vanno spesso ai ricercatori italiani che lavorano però in centri di ricerca stranieri. Non mettere tanti brillanti cervelli in condizioni di funzionare non è la scelta più saggia".