Chicago (TMNews) - Con l'iPad come in sala radiografie: è la nuova frontiera della medicina. Grazie alle nuove tecnologie interattive basta un tablet per consentire ai medici di avere sempre a portata di mano un modello virtuale in 3D del corpo umano per simulare, ad esempio, l'effetto dei farmaci sugli organi dei pazienti."Aziende farmaceutiche che si occupano di cose come la defibrillazione - spiega Peter Coveney, direttore tecnico della società di consulenze scientifiche Cbk Sci Con - hanno bisogno di conoscere a fondo ciò che avviene a livello molecolare, cosa accade in pratica in ciascuna cellula quando avviene un attacco di cuore".L'idea, spiegano i ricercatori, è simulare gli effetti sul corpo umano di un certo numero di farmaci e tecniche differenti in modo da isolare e lavorare su quelli che potenzialmente presentano i risultati migliori. Un modo anche per contenere i costi della ricerca, indirizzando i fondi verso le soluzioni più efficaci."Il corpo umano virtuale - aggiunge Christian Jacob, docente dell'Università di Calgary - ci consente di andare oltre le immagini statiche, ad esempio i Raggi X o le Risonanze magnetiche. Ci permette di interagire, di ingrandire le foto, ed è anche poco costoso perché basta un semplice iPad".In pratica, grazie al corpo umano virtuale, oggi si può davvero viaggiare all'interno del corpo umano come la fantascienza aveva anticipato già negli anni '60 nel famoso film "Viaggio allucinante" di Richard Fleischer.(Immagini Afp)