Roma, (askanews) - Il più grande telescopio al mondo sarà costruito in Cile.Un gruppo di scienziati e astronomi internazionali si è riunito in cima alle Ande per festeggiare l'avvio dei lavori del "Magellano gigante", strumento che molto probabilmente aiuterà a comprendere meglio tanti segreti dell'Universo.Ci vorrà qualche anno per completare il progetto, si prevede che entrerà in funzione nel 2021, ma le sue immagini saranno circa 10 volte migliori e più nitide di quelle del telescopio Hubble, si pensa che sarà 20 milioni di volte più sensibile dell'occhio umano.La base è nel deserto di Atacama, qui la visione della volta celeste è nitida e spettacolare e la notte scurissima. Sarà realizzato combinando 7 enormi specchi, ognuno di quasi 8 metri e mezzo di diametro, che, tutti insieme, formeranno un diametro di 25 metri. Permetterà di studiare il cosmo, le stelle, le altre galassie, potrebbe trovare vita sui pianeti fuori dal Sistema solare e guardare verso la prima luce dell Universo.Alla cerimonia c'era anche la presidente del Cile Michelle Bachelet."Qui, nel deserto di Atacama - ha detto - stiamo costruendo il progresso scientifico dei prossimi 12 anni. Diamo il benvenuto a tutti i progetti e contributi che potranno aiutare lo sviluppo di questo grande progetto".