Rivolgendo lo sguardo a sud troviamo il Cane maggiore con la scintillante stella Sirio, l'Unicorno, il Cane minore con la luminosa Procione, il Cancro e l'Idra. Verso ovest spicca il Toro con le Pleiadi. In quella direzione si possono ammirare anche Orione, l'Auriga, Perseo e i Gemelli. Verso nord, ruotano attorno alla stella polare il Drago, l'Orsa maggiore, la Giraffa, Cassiopea e Cefeo. Verso est, Il Leone è alto in cielo, mentre più in basso sorgono la Vergine affiancata dalla Chioma di Berenice e Boote con la sua brillante stella Arturo. Per quanto riguarda i pianeti, Mercurio torna visibile sul fare del giorno, assai basso sull orizzonte orientale. Venere ad inizio mese tramonta circa un paio d'ore dopo il sole e col passare dei giorni questo intervallo aumenta sensibilmente, sarà quindi sempre più facile osservarlo verso ovest al crepuscolo. Le condizioni di osservabilità di Marte sono piuttosto simili a Venere. Dunque il pianeta rosso sarà visibile nelle prime ore della sera, basso sull'orizzonte occidentale. Giove ancora in grande evidenza in questo mese: il 6 è in opposizione al Sole, rimanendo così osservabile per tutta la notte. Saturno sorge nel corso delle ultime ore della notte ed è facilmente osservabile in direzione Sud-Est prima dell'alba.Concludiamo come di consueto con la Luna che sarà piena il 4 e nuova il 19. Luna che a febbraio sarà in congiunzione con Giove nella notte tra il 3 e il 4 e con saturno all'alba del 13. Sempre la luna, la sera del 20, sarà molto vicina a Venere e Marte, creando uno splendido terzetto celeste. Da non perdere poi la stretta congiunzione tra i due pianeti che si verifica la sera del giorno seguente, il 21, in direzione dell orizzonte occidentale.