Roma, (askanews) - Diffondere e condividere idee e visioni sul futuro. Un evento per farsi ispirare da menti brillanti, professori e figure di spicco del mondo della ricerca e dell'innovazione, partecipare e dare il proprio contributo. Gli studenti dell'Università Luiss Guido Carli di Roma hanno organizzato il primo evento Ted (Technology Entertainment Design). Una giornata tutta dedicata al tema "Way into the future".Filippo Scolaro Lodovichi, uno degli organizzatori:"Il format Ted è stato creato nel 1984 in California, sono una serie di conferenze in cui speaker possono raccontare le loro idee degne di essere diffuse. Il motto infatti è 'Ideas Worth Spreading'. Sono state definite un centro di benessere per il cervello e dal 2006 è possibile richiedere una licenza per organizzare un evento Ted in una piccola comunità attraverso il programma Tedx".E' in quest'ottica che gli studenti hanno deciso di fare richiesta per organizzare il loro evento Tedx. Angelo Mazzetti spiega il tema scelto."Il futuro non lo si aspetta, quelli che lo vogliono vivere devono anche farlo, costruirselo, per questo abbiamo deciso di non stare con le mani in mano e abbiamo deciso di organizzare un grande dibattito che fa parte di una conversazione globale proprio sul tema del futuro. Per questo abbiamo deciso di coinvolgere speaker che potessero darci indicazioni su quale strada migliore per il futuro dobbiamo prendere. Quindi Paolo Bonolis, Marina Catena, direttrice del World Food Programme in Francia, Giuseppe Morici, presidente Europe di Barilla e soprattutto un nostro studente Luiss".Tra gli speaker anche Alessandro Abbate 22enne laureando in economia e management, sordo dalla nascita, che ha vinto lo Speaker Contest di TedxLuiss."Quando hanno avviato il contest ho fatto un video, l'ho mandato, è piaciuto molto e su Facebook ha avuto tanto successo soprattutto grazie alle tante persone sorde che mi hanno supportato, quindi sono soddisfattissimo".A seguire dal vivo nell'Aula Magna dell'Università, 100 selezionati, ma per favorire lo scambio di idee e condividere, l'evento è stato trasmesso anche in simulcast nelle aule dell'Ateneo e in streaming sul sito dell'evento. Per restare in tema, nel cortile dell'Università è stata allestita una fiera dell'innovazione dove makers, startuppers e creativi hanno esposto i loro progetti più originali.