Milano (TMNews) - Era il dicembre del 1972, gli astronauti Eugene Cernan e Ron Evans membri con Harrison Schmitt della missione Apollo 17 cantavano sulla Luna. Erano gli ultimi uomini a mettere piede sul nostro satellite; ci rimasero per quasi 75 ore e quando ripartirono, portarono sulla Terra più di 100 Kg di roccia lunare. Uno di quei frammenti è in Italia, regalo del presidente americano Nixon al nostro Paese, ed è conservato al Museo della Scienza di Milano che ha organizzato una serata di fundraising per realizzare l'allestimento espositivo del frammento.La serata è stata presentata da Francesca Senette. A fare gli onori di casa il direttore del museo, Fiorenzo Galli e la Pr, Laura Morino Teso."Mette insieme - ha spiegato Galli - la bellezza di questo meraviglioso oggetto celeste che tutti noi ammiriamo dal millenni assieme alla capacità dell'uomo, con la sua tecnologia, di raggiungerlo e portarci questo ricordo straordinario, che mettiamo a disposizione di tutti quelli che hanno passione per avere emozione".00.06.49Ups00.33.12 - 00.33.17Madrine d'eccezione: la ballerina Luciana Savignano, già interprete nel 2007 della piéce "Luminare minus" dedicata alla Luna e la scienziata italiana Amalia Ercoli Finzi."L'arte - ha commentato l'etoile - attraverso la danza, spicca un salto fin sulla Luna e io mi sento lunare più che mai perché la Luna l'ho interpretata tantissime volte, quindi con orgoglio, dico, andiamo sulla Luna, con l'arte"."Avere un pezzo di Luna - ha aggiunto la professoressa Finzi - vuol dire avere un pezzo di Universo con noi e quindi è assolutamente indispensabile che tutti diano una mano perché questa realtà sia sempre più nostra e sempre più importante"Al gala dinner hanno partecipato numerose personalità ed esponenti della Milano bene e, anche grazie all'asta di due quadri realizzati da Giuseppe Siniscalchi e Antonio Syxty, sono stati raccolti XXXXmila euro.