Bajkonur (askanews) - "Questo lancio non è un punto d'arrivo ma un punto di partenza. Dietro di questo c'è un grandissimo di lavoro per portare avanti la seconda fase e per quella ci auguriamo che nel frattempo altre iniziative possano ispirare le comunità europee ma non solo a investire su progetti". Così l'Ad di Thales Alenia Space Italia, azienda del gruppo Finmeccanica, leader dell'intero progetto della missione Esa ExoMars, partita oggi dal cosmodromo di Bajkonur, in Kazakhstan, alla volta di Marte."L'Asi ci dà un grandissimo sostegno e anche l'Esa è convinta che l'esplorazione spaziale rappresenti un punto da perseguire - ha continuato Amoroso - noi abbiamo un'esperienza più che trentennale come Thales Alenia Space Italia, così coma altre aziende del gruppo Finmeccanica hanno competenze che servono allo scopo. Quindi come gruppo italiano che conta più di 5mila risorse in Italia non possiamo che essere più che predisposti per accogliere e valorizzare questo capitale umano di competenze e professionalità verso nuove iniziative di grande valore aggiunto".