New York (askanews) - Era un uomo senza volto, i suoi lineamenti erano stati cancellati dal fuoco, ma ora può tornare a sorridere grazie a un trapianto facciale senza precedenti. Un'equipe del centro medico Langone della New York University ha dato un nuovo volto a Patrick Hardison, 41 anni, un vigile del fuoco del Mississippi che era rimasto completamente sfigurato dopo essere intervenuto in un incendio nel 2001.Su di lui è stata eseguita un'operazione con la più grossa quantità di tessuto facciale mai trapiantata. Il donatore è un giovane di Brooklyn morto dopo un incidente in bicicletta."Il più grande miglioramento è nel movimento delle palpebre, e poi ovviamente nella rimozione delle cicatrici per la normale espressività del viso" spiega professor Eduardo Rodriguez che ha guidato l'equipe di più di cento persone che a ferragosto per 26 ore hanno partecipato all'intervento.Hardison ha già cominciato ad accennare un sorriso, il primo di molti perchè dà una speranza a tutte le persone sfigurate.