Roma, (askanews) - L'Agenzia Spaziale europea definisce il 2016 un "Anno marziano". Perchè a marzo partirà ExoMars, la missione di esplorazione robotica del pianeta Marte sviluppata in collaborazione con l'Agenzia Spaziale Russa. Exomars prevede il lancio di un orbiter e di un dimostratore di ingresso, con discesa e atterraggio nel 2016.Il lancio del programma, sostenuto anche dall'Agenzia Spaziale Italiana e sviluppato da un consorzio europeo guidato dalla Thales Alenia Space Italia, è previsto per il 14 marzo.La seconda fase della missione, invece, è prevista nel 2018 e comprenderà un rover autonomo, capace di prelevare campioni di terreno alla profondità di 2 metri con un trapano italiano. Per Europa e Italia, è una sfida tecnologica e scientifica.