Milano (TMNews) - Una piccola dose di senso dell'umorismo in un automa di 80 centimetri di altezza. Si chiama EMIEW2 il robot giapponese capace di dialogare con gli esseri umani sino al punto di riuscire a capire le loro battute. I suoi papà, gli ingegneri di Hitachi che l'hanno ideato, gli hanno fatto imparare una serie di parole che gli permettono di analizzare la domanda che gli viene rivolta e rispondere di conseguenza."Quando si discute, è attento alle reazioni di chi parla, ai movimenti della testa ad esempio" spiega il ricercatore Yoshitaka Hiramatsu. A confermare le sue abilità è il robot stesso."Avete visto? Riesco a parlare naturalmente con il mio interlocutore, prevedo la sua reazione possibile e la confronto con quella reale: quindi possono intuire il suo livello di comprensione della conversazione".I creatori ammettono che per ora il sense of humour di EMIEW2 non è fulminante, ma per loro ciò che conta è che sia in grado di capire. E' stato progettato come robot da compagnia o per fare da receptionist: ma per gli scienziati può dare molte più soddisfazioni."E' un robot sempre connesso, usa tutte queste informazioni e in futuro potrà risolvere dei problemi in modo più efficace di un essere umano: pensiamo che un giorno potrà superare l'uomo".(immagini Afp)