L'Avana (askanews) - Connettersi a internet a Cuba è quasi impossibile, costi astronomici e rete lentissima rendono la navigazione un lusso per pochissimi.Ora il governo pensa di voltare pagina e sono stati inaugurati 35 punti pubblici in 16 città per accedere al web attraverso il wi-fi. Un piccolo passo che però segna una svolta. Il presidente Raul Castro infatti ha annunciato che tutti i cubani avranno accesso a internet entro il 2020. Al momento però per poter navigare in rete bisogna recarsi nei rari internet point e negli alberghi internazionali. Questo però a prezzi esorbitanti per i miseri stipendi dei cubani ma anche per i turisti scaricare mail e usare i social network può costare fino a 10 euro l'ora."Il servizio a volte funziona altre no. Si naviga molto lentamente e la connessione continua a cadere" dice Angelica."Internet è molto importante, è lo strumento di comunicazione più diffuso e noi cubani abbiamo un accesso molto limitato, spero che i prezzi diminuiscano e che aumenti ulteriormente la velocità" aggiunge Ruiz.Solo il 3,4% della popolazione ha una connessione a internet e il presidente Obama annunciando l'apertura dell'ambasciata americana a Cuba ha segnato come obiettivo per lo sviluppo del paese proprio la diffusione di internet.(immagini AFP)