Milano, (TMNews) - Le vendite di personal computer non sono mai andate così male negli ultimi 20 anni. Secondo i dati di IDC il calo delle consegne mondiali nei primi tre mesi del 2013 è stato del 13,9%, il crollo peggiore dal 1994, anno in cui la società ha iniziato le analisi.La conferma del momento di difficoltà arriva dopo una lunga serie di dati negativi che negli ultimi anni hanno sancito l'inesorabile sorpasso sul computer di tablet, smartphone e in generale dispositivi mobili. Numeri che sono il segno di un cambiamento epocale nell'uso di un oggetto tecnologico che fino a poco tempo sembrava immortale, certo in evoluzione, ma pur sempre fonte principale di accesso al Web per ogni persona. E invece nella nuova era tecnologica non è più il computer ad essere personal, ma il consumo, che deve essere accessibile sempre e comunque; una necessità che non può essere confinata all'interno di un desktop.