Parigi (askanews) - Internet e i social network mettono in contatto persone da un capo all'altro del mondo. Spesso, però, siamo così presi da chat e amici virtuali distanti migliaia di Km che trascuriamo i rapporti reali e addirittura ignoriamo anche semplicemente il nome dei nostri vicini di pianerottolo.Per risolvere questo paradosso è nato il sito web Fragnebenan che permette agli internauti di mettersi gratuitamente in contatto con gli sconosciuti che vivono nelle vicinanze, allo scopo di scambiarsi piccoli favori.Romana, ad esempio, ha lanciato un appello in rete per trovare del materiale e sistemare la sua cucina ricevendo in cambio da due vicini un po' di pittura avanzata che le ha permesso di risparmiare un po' di soldi."Penso che questa mi sarebbe costata almeno 10-15 euro. Qui invece, c'è scritto 21... Insomma, l'ho avuta gratis mentre a comprarle avrei speso almeno 30 o 25 euro in tutto".L'idea - spiega il fondatore, Stefan Theissbacher - è trasformare i quartieri in vere e proprie comunità. Non vogliamo che le persone diventino necessariamente amiche ma semplicemente le invitiamo a conoscere i loro vicini e a considerare che ci sono potenzialità da sfruttare.Una volta registratosi sul sito, ogni utente è in contatto con le persone che vivono in un raggio di 750 metri. I membri possono chiedere aiuto per riparare una macchina, innaffiare le piante ma anche offrire da mangiare quando un pranzo è troppo abbondante. Ci sono città, come Vienna ad esempio, dove più di 125.500 persone sono già collegate con questo sistema.(Immagini Afp)