Buenos Aires (TMNews) - Le femmine partoriscono i piccoli, mentre il maschio dominante difende il proprio harem dall'assalto di altri pretendenti. Sembra quasi una scena tratta dall'Odissea, ma in realtà i protagonisti non sono Ulisse e i Proci bensì gli elefanti marini della penisola di Valdes in Argentina. Qui tutti gli anni in ottobre i giganteschi animali si ritrovano per la riproduzione e accanto ai primi passi dei piccoli appena venuti al mondo si scatenano le lotte, anche molto violente, tra i maschi per difendere o sovvertire le gerarchie del branco. Il tutto sotto gli occhi dei turisti che, con la dovuta cautela, da lontano osservano la battaglia, in fondo poi non così diversa dalle storie tramandateci dall'epica classica.