Milano, (TMNews) - Una ventiquattro ore nel segno della tecnologia e della creatività. E' Appathon, la maratona per realizzare applicazioni all'avanguardia nel campo del mobile banking lanciata da Unicredit. A Milano, nell'avveniristico quartier generale dell'istituto bancario, fino a domenica mattina si sfidano 139 giovani, riuniti in 35 squadre, per mettere a punto due tipi di app: la daily, ossia come far diventare la mobile banking di UniCredit l'applicazione quotidiana per i propri clienti, ed Education, quella rivolta alle nuove generazioni per diffondere in modo semplice e immediato una migliore cultura finanziaria. Roberto Nicastro, direttore generale di Unicredit."Il mondo sta cambiando e noi dobbiamo continuamente cambiare. L'idea di appathon è di aiutarci a cambiare continuamente la banca: abbiamo fatto tantissima innovazione ma è una partita che cambia giorno per giorno. Avere una mano da questi 150 ragazzi che hanno un grandissimo dinamismo è molto importante".Provenienti da tutta Italia, i ragazzi sono sviluppatori, web designer ed esperti di marketing. Tutti giovani, età media fra i 27 e i 28 anni, ma molti con già anni di esperienze lavorative alle spalle, come hanno raccontato gli organizzatori del contest Alessandro Colafranceschi e Natascia Noveri di Unicredit. Percorsi diversi che si contaminano e che potrebbero essere utili anche un domani, terminato Appathon, a un grande istituto bancario come Unicredit. Per scoprire i vincitori la diretta web domenica 22 giugno su: www.unicredit.it/appathon/streaming.html