Krautergersheim (TMNews) - Le vie dell'energia alternativa forse non sono infinite. Di certo possono essere molto creative. In Alsazia, un depuratore mette in moto le sue stazioni di filtraggio grazie al succo di crauti.Trasformare in elettricità lo scarto produttivo della produzione dei crauti, dovuto alla fermentazione dei cavoli acidi, è l'idea vincente quanto sorprendente scattata dalle parti di Krautergersheim, la capitale francese dei crauti, una ventina di chilometri a sud di Strasburgo.Da poco più di anno il depuratore delle acque reflue del bacino dell'Ehn, nella regione che concentra il 70% della produzione nazionale di crauti, si alimenta con un biogas che impiega come materia prima il liquido fermentato, acido e inquinante, effetto collaterale della coltivazione e del trattamento industriale dei crauti, liquido che viene travasato nei silos dai trattori e dalle cisterne dei produttori locali.Corrosivo e saturo di componenti organici, il liquido non può essere sversato nella canalizzazione delle acque reflue e doveva essere smaltito in appositi centri allestiti dalle parti di Strasburgo. Ora è tutto più semplice ed economico, quasi a chilometro zero. È l'uovo di Colombo in salsa di crauti, come spiega Jér me Fritz, responsabile del depuratore a biogas."Il succo dei crauti ci permettere di produrre un carburante organico di eccellente qualità che consente di mettere in azione i nostri motori e ci consente anche di produrre elettricità che possiamo rivendere sul mercato energetico".La chiave di volta sono i batteri scelti dai ricercatori che possono trasformare in poche ore il 90% dei componenti organici del liquido di scarto. Il processo si sviluppa in un "reattore", una torre verde dietro i grandi bacini di depurazione, che mescola il biogas ottenuto dalla metanizzazione con quello ottenuto dai fanghi di depurazione trattati con batteri diversi.Nella stazione, pioniera di questo tipo di tecnologia, il biogas in salsa di crauti così ottenuto corrisponde al consumo di energia annuale di 1.500 persone.(Immagini Afp)