Madrid (TMNews) - Abbiamo imparato negli anni a conoscerli, C1P8 l'amico meccanico di Luke Skywalker, ASIMO il primo robot umanoide capace camminare e correre e dotato di un sistema di riconoscimento facciale, AIBO il cane robot capace di giocare come un vero amico a quattro zampe. Ora a Madrid è stato aperto il più grande museo dei robot di Europa che ripercorre la storia degli automi e dei robot dalle origini ad oggi."I robot nel futuro ci aiuteranno a svolgere compiti che oggi non possiamo svolgere e prenderanno il posto degli uomini in lavori pesanti" spiega Pablo Medrano proprietario e ideatore della collezione Juguetr nica che considera i robot pezzi d'arte ma anche utili strumenti per lo sviluppo della società.Tra i tantissimi esemplari esposti Nao è una delle stelle più amate dai visitatori: parla 19 lingue, saluta con cortesia tutti i suoi interlocutori, ma appena sente le note del Gangnam style di PSY, non resiste e si mette a ballare.Pezzi da film e frammenti di storia, in mostra infatti ci sono anche alcuni esemplari di robot realizzati dalla Nasa per le esplorazioni spaziali. Il confine tra finzione e realtà nel futuro è destinato ad assottigliarsi.(immagini AFP)