Milano (askanews) - Un viaggio nello Spazio accompagnati da @AstroSamantha. L'astronauta italiana dell'Esa e capitano pilota dell'Aeronautica militare Samantha Cristoforetti ha raccontato la missione "Futura" dell'Agenzia spaziale italiana (Asi) al Museo della Scienza e della Tecnologia "Leonardo Da Vinci" di Milano, seconda tappa del post flight tour che vede protagonista l'astronauta italiana e i suoi colleghi della expedition 42/43, l'americano Terry Virts e il cosmonauta russo Anton Shkaplerov.Ospiti selezionati in platea, tra cui Amalia Ercoli Finzi, madrina della missione Rosetta dell'Esa e ideatrice del trapano che ha perforato il suolo della cometa Churyumov-Gerasimenko. C'erano poi molti studenti e alcuni dei finanziatori del nuovo padiglione Spazio del museo che @AstroSamantha ha visitato insieme ai suoi colleghi, accompagnati dal curatore, Giovanni Caprara, dal presidente dell'Asi, Roberto Battiston, da Franco Ongaro dell'Esa e dal colonnello dell'Aeronautica, Piero Serra.Al pubblico in sala, Samantha ha raccontato i suoi 200 giorni nello Spazio, descrivendo l'importanza degli esperimenti scientifici condotti sulla Stazione Spaziale ma anche i momenti di relax come il famoso taglio di capelli "spaziale" eseguito da Terry Virts. Un astronauta abituato a pilotare lo Space Shuttle eppure... "nulla - ha detto - lo ha stressato così tanto come il fatto di dovermi tagliare i capelli".L'astronauta ha risposto ad alcune domande del pubblico, cercando di accontentare tutti, anche i"futuri astronauti".Il post flight tour di @AstroSamantha e i suoi colleghi proseguirà nei prossimi giorni toccando Bologna e Roma fino a concludersi a Napoli l'11 ottobre, presso l'Accademia dell'Aeronautica militare, il luogo dove è cominciato il cammino verso le stelle di Samantha.