Le chiuse del nuovo Canale di Panama inaugurato l'anno scorso possono ora far passare navi di dimensioni gigantesche. Per non perdere una quota rilevante di traffico commerciale, anzi per incrementare il loro business, le autorità del porto di New York-New Jersey hanno effettuato un investimento di 1,6 miliardi di dollari con l'obiettivo di eliminare un collo di bottiglia che minacciava di escludere da questo scalo container una quota importante del traffico in arrivo dall'Asia. La carreggiata del Bayonne Bridge, uno dei ponti che collega la metropoli Usa a Staten Island, è stata letteralmente alzata, appena in tempo per consentire il passaggio della prima di queste mega navi. Un tempestivo intervento infrastrutturale che potrebbe spostare dalla West alla East Coast parte del traffico commerciale proveniente dall'Oriente