Calais (askanews) - A lezione di sci a seicento chilometri dalle montagne. E soprattutto senza neve. E' possibile a Noeux-Les-Mines, nel dipartimento francese del Pas-de-Calais dove sui sedimenti di una ex miniera sorge una stazione sciistica unica in Europa. Nonché quella alla più bassa altitutudine: solo 129 metri. Uno spazio di diecimila metri quadrati, tra piste di diversa difficoltà, dossi e salti per gli snowboarder. La superficie dove sciare è formata da tappeti sintetici costantemente umidificati da diffusori a spruzzo, per scivolare meglio."Per semplificare al massimo, si tratta di tappeti di plastica non abrasivi. Si puo cadere e fare la pista tutta con il sedere senza farsi male", spiega Christophe Delos, patron della stazione.Aperta venti anni fa attira circa 15mila sciatori l'anno, in ogni stagione. "Andiamo spesso in montagna e anche qui - racconta uno sciatore - E' diverso il modo di staccare, le curve qui sono più difficili""Basta fare più pressione. Per chi sa sciare bene qui è ancora più facile", dice un altro.A Noeux-Les-Mines le ultime miniere hanno chiuso nel 1968. La regione è una delle più povere della Francia. La stazione sciistica negli anni ha assunto anche un ruolo sociale. "Offre la possibilità di fare questo sport a tutta la popolazione - spiega Thierry Tassez, vice presidente della comunità dell'Artois - i prezzi sono davvero modici, tra i 5 e i 12 euro".Anche per questo registra ottimi numeri la stazione di Noeux-Les-Mines. Amanti dello snowboard o degli sci, vengono da tutto il nord della Francia, ma anche da Belgio, Inghilterra e da Parigi. Senza attendere la prima neve.