Auckland (askanews) - Una haka di gruppo ha accolto il ritorno in patria della nazionale neozelandese di rugby, meglio nota come "All blacks", reduce dalla vittoria del campionato mondiale in Inghilterra dopo aver battuto l'Australia per 34 a 17.Nonostante il maltempo, tantissimi fan - a cominciare dagli addetti allo scalo di Auckland - hanno accolto i campioni.La festa è continuata anche nelle vie della città; il capitano Ritchie McCaw e i compagni di squadra hanno trascorso un paio d ore con i circa 50mila sostenitori, giunti a salutarli all'evento organizzato al Victoria Park."Non c'è sensazione migliore che alzare al cielo la coppa del mondo e soprattutto farlo per la seconda volta di seguito - ha detto McCaw parlando ai fan - probabilmente abbiamo dato fastidio a un sacco di altre squadre di rugby di tutto il mondo negli ultimi 4 anni, ma tornare a casa oggi, dopo tutto quel duro lavoro, vale decisamente la pena"."È un onore e un privilegio far parte degli All Blacks - ha ribadito il coach Steve Hansen - ed è un privilegio avere la possibilità di regalare un sorriso ai volti di così tante persone in questo Paese. Quindi da parte di tutti noi: grazie per il sostegno, speriamo di avervi resi orgogliosi".Altri festeggiamenti sono previsti nei prossimi giorni, prima a Christchurch, la città distrutta dal terremoto del 2011, e poi a Wellington, la Capitale neozelandese.(Immagini Afp)