Roma, (askanews) - Una crescita del Pil di oltre 2,4%; possibilità di lavoro per 177mila persone; costi di oltre 5 miliardi. Sono i numeri che riguarderebbero il periodo 2017-2023 se Roma dovesse organizzare i Giochi olimpici del 2024.Il dossier sulla "Valutazione economica dei Giochi Olimpici e Paralimpici Roma 2024" è stato presentato dal Coni e dal Comitato organizzatore. Roma 2024 potrebbe portare alla capitale una crescita del Pil dello 0,4% annuo, vale a dire 177mila unità di lavoro di cui 48 mila direttamente collegate ai lavori preparatori dei Giochi.Risultati positivi che arriverebbero anche nel decennio successivo alle Olimpiadi, con un incremento dell'occupazione pari ad altre 90.000 unità di lavoro. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò:"Si parla di circa 188mila posti di lavoro nell'arco dei sette anni (dall'agiudicazione all'inizio della manifestazione), di un po' meno del 10% in pianta continuativa. È un grande numero".Cinque le città candidate ai Giochi del 2024? Perchè scegliere Roma? "Per la nostra storia sportiva, per l'unicità della città e per la credibilità del comitato olimpico. Perchè onestamente stiamo facendo le cose per bene".E per convincere i dubbiosi, il presidente del comitato Olimpico di Roma 2024 Luca Cordero di Montezemolo, sottolinea:"Gli scettici sono di due tipi, quelli che scettici sono e scettici rimangono, e quelli che hanno dei dubbi: a questi credo che le Olimpiadi come le abbiamo presentate oggi tolga almeno dei dubbi, ma soprattutto ci si renda conto che se Roma non accettasse questa sfida non vedo perché dovrebbe fare delle cose che in questi anni non ha fatto. La sfida è la molla per fare delle cose importanti per i cittadini, per la qualità della vita".