Madrid (askanews) - Rafael Benitez è il passato, Zinedine Zidane è il presente del Real Madrid. Il presidente dei blancos Florentino Perez, ha ufficializzato l'ex giocatore francese alla guida del club dando il benservito a Benitez. L'avventura dell'ex Napoli sulla panchina Merengues si è conclusa dopo 5 mesi. I cattivi risultati e la scarsa sintonia col gruppo hanno pesato sulla decisione, ma il club spagnolo guarda al futuro."Zidane è stato senza dubbio uno dei giocatori più forti della storia del calcio. Adesso sarà in prima linea per la causa Real ed è cosciente del lavoro duro che ci vuole - ha detto il presidente - anche da giocatore ha affrontato sempre nel modo giusto i problemi, conosce il nostro club e la nostra filosofia. Questo è un grande giorno per per tutti i tifosi del Real Madrid".A 43 anni "Zizou" diventa il 24° allenatore straniero nella storia del Real Madrid, il primo francese. Ma nella capitale spagnola c'è già chi storce il naso per la sua scarsa esperienza in panchina. Finora ha allenato il Real Madrid Castilla, la seconda squadra dei Merengues."Siamo la migliore società al mondo con la tifoseria migliore al mondo e io voglio fare il meglio possibile per far vincere qualcosa alla squadra entro la fine dell'anno". Ha detto Zidane."C'è tanta emozione, più di quando ho firmato come giocatore, ma da domani sarà già passata. Posso solo dire che ci metterò tutto il cuore in questa avventura".(immagini Afp)