Modena (askanews) - L'incidente di Sepang, in Malesia, tra Valentino Rossi e Marc Marquez continua a suscitare polemiche e dibattiti. Soprattutto tra i fan del "dottore" di Tavullia che vedono compromessa la possibilità per il loro beniamino di conquistare il decimo titolo mondiale in carriera.Askanews è andata a raccogliere qualche opinione eccellente su questa scaramuccia che rischia di gettare un'ombra sulla carriera di Valentino Rossi, tra queste, quella degli ex motociclisiti Cristiano Corradi, pilota nel monomarca Yamaha negli anni '90 e Claudio Lusuardi, che fu anche team manager della Cagiva nel campionato Sport Production, ai tempi in cui ci correva proprio Rossi."È stata gestita male - spiega Lusuardi - da parte di chi doveva mettere dei paletti a questa cosa che sta diventando pericolosa, quindi la Dorna, la federazione e anche i direttori sportivi, avrebbero dovuto intervenire per far sì che ritornasse un ambiente sereno e non arrivare all'odio"."Tutti sperano che intanto Rossi non lo aiutino ma che lo facciano un po' passare, che non lo ostacolino tutti - aggiunge Corradi - lui devo correre sopra Lorenzo, fine. Sperando che Marquez l'abbia capita e che abbia almeno capito il rispetto che c'è nella categoria dei piloti che chi lotta per il mondiale bisogna lasciarlo stare, lasciarlo lottare con chi si gioca il mondiale.Tra i fan d'eccezione di Vale c'è anche l'ex campione di sci, Alberto Tomba"A quei livelli e a quelle velocità non è facile - ha detto - c'è stato questo 'scambio d'opinioni'. Che dire, questo fa gioco a Lorenzo, però ha vinto Pedrosa, al vincitore in questi casi non pensa nessuno. Sembra un po' l'88 con me e Zurbriggen, che qualcuno preferiva che vincesse lo svizzero e non Alberto".Nonostante la penalizzazione per condotta antisportiva, che a Valencia costringerà Rossi a partire dall'ultima posizione, i sostenitori del "dottore" non hanno dubbi: il campione del mondo sarà ancora una volta lui."I due spagnoli Honda correranno per vincere - ha concluso Lusuardi - Lorenzo magari arriverà terzo, Valentino mal che vada arriva quinto: il mondiale lo vince lo stesso".