Madrid (askanews) - Dopo la delusione per l'ennesimo pallone d'oro sfumato, una nuova tegola si abbatte su Neymar. L'attaccante del Barcellona è indagato per frode fiscale e corruzione nell'ambito dell'inchiesta sul suo trasferimento dal Santos al club blaugrana nell'estate 2013 e il due di febbraio dovrà deporre insieme al padre e alla madre davanti alla giustizia spagnola.Il giudice della Audiencia Nacional, José de la Mata, ha fissato invece per il 1° febbraio l'udienza per il presidente del club 'blaugrana' Josep Maria Bartomeu e il suo predecessore Sandro Rosell, anche loro indagati con gli stessi capi d'accusa.La magistratura spagnola ha, infatti, accettato la denuncia presentata dal Dis, fondo proprietario di una parte del cartellino del calciatore brasiliano prima del trasferimento in Spagna cui spettava il 40% della somma pagata dai catalani per il calciatore.(immagini AFP)