Roma, (askanews) - Dopo una partenza con il piede sbagliato in Campionato, la Juventus è pronta a scendere in campo per il big match contro il City a Manchester, prima sfida di Champions League per i nerazzurri e prima squadra italiana a debuttare nel più prestigioso torneo continentale.La squadra di Massimiliano Allegri lo scorso anno era riuscita nell'impresa di conquistare la finale dove però era stata sconfitta dal Barcellona. Ora il debutto non è assolutamente facile, è in casa dell'avversario, e la Juve non ha fatto vedere grandi cose in Serie A, con due sconfitte e un pareggio in tre partite. Ma Gianluigi Buffon dice che è presto per trarre conclusioni e bisogna reagire."Il momento è quello che è, però chi si piange addosso dopo un po' mi infastidisce, alla fine nello sport e nella vita ci vuole orgoglio. Ci aspettavamo tutti di più sulla scia degli ultimi quattro anni, è un'anomalia vedere la Juve che stenta".Dello stesso parere il mister Allegri, convinto che il City sia una delle squadre favorite, ma determinato a dimostrare che laChampions è un'altra cosa."Innanzitutto bisogna staccare le due cose: il Campionato e la Champions"."Il nostro obiettivo è passare il turno in un girone molto difficile ed equilibrato"."Bisogna fare una partita di intensità, di coraggio, di tecnica".(Immagini: Afp)