Auckland (askanews) - Gli All Blacks hanno salutato con un'ultima commovente Haka Jonah Lomu, leggenda del rugby mondiale, durante i funerali che si sono svolti nello stadio di Auckland davanti a migliaia di persone. Il campione è morto a soli 40 anni per arresto cardiaco, una conseguenza dei problemi fisici cronici che hanno funestato la sua vita, senza impedirgli di diventare uno dei più grandi protagonisti del rugby mondiale, fin da giovanissimo con la maglia della nazionale neozelandese."Era un uomo gigante e ha lasciato uno spazio gigante nel rugby e nella vita dei suoi amici e dei suoi familiari - ha detto Bernard Lapasset, presidente di World Rugby - Ma la sua eredità all'umanità vivrà a lungo e sarà per sempre una grande parte della storia del rugby".Alla cerimonia c'erano la moglie di Lomu con i suoi due bambini di sei e cinque anni che indossavano una maglietta col numero portato in campo dal padre, l'11.