Roma, (askanews) - Due giornate di squalifica da scontare in Coppa Italia per l'allenatore del Napoli, Maurizio Sarri. E' tutto quanto ha deciso il giudice sportivo Gianpaolo Tosel, in riferimento alle gara dei quarti di finale di Coppa Italia con l'Inter, durante il quale il ct napoletano si è rivolto a Mancini con "epiteti pesantemente insultanti" dice la sentenza.L'infrazione è stata rilevata dal quarto uomo, sul finire del match poi vinto dai nero-azzurri per 2-0. Roberto Mancini aveva dichiarato che Sarri non è degno di stare nel mondo del calcio, perché lo aveva apostrofato coi termini "frocio" e "finocchio". Anche il tecnico interista però è stato sanzionato: un'ammenda di 5mila euro per avere, dice la sentenza, "tenuto un atteggiamento intimidatorio nei confronti dell'allenatore della squadra avversaria che l'aveva insultato e per avere, al termine della gara, negli spogliatoi, rivolto al quarto ufficiale un'espressione irriguardosa".Il caso ha sollevato un forte dibattito, anche sui social network, fra chi ha accusato Sarri di omofobia e chi ritiene che Mancini avrebbe dovuto stare zitto.