Roma, (askanews) - Chi ha iniziato ad allenare, chi è rimasto nel mondo sportivo come dirigente tecnico o come imprenditore. E chi, dopo aver vinto medaglie e premi e dopo aver appeso le scarpe da ginnastica al chiodo, ha deciso di cambiare completamente il settore e magari avviare una propria impresa. Tutti devono comunque affrontare nuove sfide per le quali è necessario prepararsi per tempo. Per questo Coni e Bnl gruppo Bnp Paribas hanno deciso di accompagnare gli atleti a fine carriera attraverso "EduCare Sport", il progetto che ha fatto tappa a Bologna nella sede della Mast Academy. Presente, come testimone, l'oro mondiale in ginnastica artistica, Juri Chechi."Mi sono sempre occupato di realtà vicine al mondo dello sport anche se prettamente tecnico. Faccio l'imprenditore sempre legato al mondo dello sport, perché credo che lo sport sia davvero una grande opportunità se è fatto bene, se è vissuto bene, per stare bene con noi stessi e con gli altri".All'incontro erano presenti esperti del mondo della finanza per offrire ai futuri imprenditori informazioni sugli strumenti necessari per "mettersi in proprio".Martina Grimaldi, campionessa mondiale di nuoto: "Noi atleti viviamo in una bolla di sapone e quando scoppia questa bolla perché decidiamo di smettere o comunque si interrompe la nostra carriera non sappiamo dove siamo. Pensarci con un po' di anticipo e capire come vanno le cose è sicuramente una cosa buona".Paola Croce, libero nella nazionale di pallavolo fino al 2013, ha chiuso con lo sport. "Durante la mia carriera sportiva mi sono preparata, ho studiato, mi sono laureata in lettere e già sapevo che era importante studiare e pensare a me stessa. Ovviamente si spera sempre di rimanere nell'ambito sportivo una volta che si finisce la propria carriera. Ho provato allora ad inventare qualcosa e ispirata da mia figlia nata un anno e mezzo fa ho deciso di intraprendere questa carriera da piccola imprenditrice e crearmi una boutique con della ricerca per bambini. Questo è attualmente il mio lavoro".In occasione della tappa bolognese di "EduCare Sport" sono stati distribuiti lacci multicolore del progetto "alleniamoildomani.it" in vista delle Olimpiadi 2016.