Zurigo (askanews) - Nuova ondata di arresti a Zurigo nell'ambito dello scandalo per corruzione della Fifa che, in seguito a un'indagine degli Stati Uniti, ha portato al blitz di maggio scorso.All'alba del 3 dicembre, la polizia svizzera avrebbe fatto irruzione nell'hotel Baur au Lac di Zurigo, entrando da una porta laterale.Le persone arrestate sarebbero accusate tra l'altro di racket, riciclaggio di denaro e frodi. Si tratta di funzionari del calcio sud e centroamericano, tra loro ci sarebbero il presidente della Confederazione Sudamericana del Calcio, la Conmebol, il paraguayano Juan Angel Napout, e quello della Concacaf, la confederazione regionale che comprende il Nord e il Centramerica oltre ai Caraibi, l'hondureno Alfredo Hawit, entrambi sono vicepresidenti della Fifa e membri del comitato esecutivo. Non risulterebbe esserci, invece, Sepp Blatter, già sospeso per 90 giorni, insieme al presidente Uefa, Michel Platini, per quanto emerso dal primo filone d'indagine.(Immagini Afp)