Monaco di Baviera (askanews) - Antonio Conte, il commissario tecnico della nazionale di calcio, dopo gli Europei lascerà. Ma in vista dell'appuntamento che si terrà n Francia dal 10 giugno al 10 luglio prossimo ha già le idee chiare. Come ha ribadito in un'intervista alla vigilia dell'amichevole in programma questa sera contro la Germania, la squadra che porterà all'Europeo è quasi pronta. Nel taccuino ha già sedici nomi certi sui 23 che dovrà buttare giù per la lista di Euro 2016 e ora può concentrarsi sull'appuntamento all'Allianz Arena di Monaco di Baviera."Questa è l'ultima partita che ho a disposizione per fare delle valutazioni" ha sottolineato il ct della nazionale." Mi riferivo a questo quando parlavo di ragazzi che non hanno grande esperienza internazionale e si stanno affacciando per la prima volta a giocare partite di questa levatura. C'è bisogno di conferme, io cerco quelle, perché tra un mese e mezzo dovrò fare la lista dei convocati".Il risultato dell'ultima amichevole della Germania, sconfitta in casa dall'Inghilterra per 3-2, sicuramente non favorisce gli azzurri che si troveranno davanti una Germania determinata e molto concentrata. Ma la squadra non palesa alcuna soggezione nei confronti dei campioni del mondo, come spiega Leonardo Bonucci, colonna della nazionale di Conte."Quando è iniziato il percorso con il mister sapevamo tutti quanti che alla base di questo progetto c'erano il lavoro e delle idee, è normale che dopo questi due anni chi viene in Nazionale è contento di venirci perché sa che c'è un gioco, c'è un'idea e quindi è anche favorito nell'inserirsi. Noi ci mettiamo a disposizione dell'allenatore fino al suo addio, quello che deve arrivare dopo sarà scelto anche in base a questi due anni che hanno riportato l'Italia ad avere un'idea di gioco, che è qualcosa in più dell'essere una Nazionale. Questa è una squadra", ha concluso Bonucci.(Immagini Afp)